PORTI DI PUGLIA: con un pass ormeggi dove vuoi

Parte in fase sperimentale il progetto PORTI DI PUGLIA che si presenta come una vera novità nel turismo nautico.

La formula è: il maggior numero di porti possibili per il maggior numero di diportisti possibili.

Un contratto unico con la libertà di cambiare di porto in porto l’ormeggio.

Ideato da Assonautica Italiana – espressione delle camere di commercio – e nato da un incontro con l’Assessorato al Demanio e Patrimonio della Regione Puglia, oggi il progetto parte con porti di Vieste e di Rodi Garganico, in attesa che si associno gli altri porti di Puglia.

Funziona come lo ski pass, comprata la card che si chiama MED PASS PORT, il diportista va dove vuole e si ferma il tempo che gli piace. Per la Puglia è l’occasione di fare conoscere a chi è abituato ad andare in Croazia un sistema portuale di eccellenza, accogliente, con un entroterra straordinario e a costi anche del 50% più bassi. Per quest’anno per chi ha passato l’estate 2019 in Croazia è previsto il 20% di sconto sul listino transiti.

“Si tratta di un’occasione unica per il diportista – spiega il presidente di Assonautica Italiana Alfredo Malcarne – che non troverà solo una rete di porti coordinati che promuove  la nautica ed  il territorio, bensì un network dove si entra con un unico contratto annuale o settimanale che offre una serie di servizi scontati su più marine.”

La card MED PASS PORT dà la possibilità infatti di agevolazioni, fino alla gratuità, su una fitta serie di esercizi, ristoranti e servizi vari: dal transfer da e per gli aeroporti, uso di auto a noleggio, biciclette elettriche, personal trainer,  guide  del territorio pugliese e molti altri.

Il progetto ha l’obiettivo di estendersi a tutti i porti Puglia ma anche fuori regione.

Seguici
Follow by Email
Twitter
Visit Us
Follow Me
Instagram
SHARE