GIORNATA NAZIONALE DEL MARE

GIORNATA NAZIONALE DEL MARE

ACAMPORA: “IL MARE È IL NOSTRO PRESENTE ED IL NOSTRO FUTURO”.

SANTORO: L’ITALIA PUÒ’ ESSERE PROTAGONISTA PER PROPORRE UN UN NUOVO MODELLO DI ECONOMIA BLU

Valorizzare il mare come risorsa culturale, scientifica, ricreativa ed economica.

Queste sono le finalità con le quali è stata istituita ed oggi 11 aprile si celebra la giornata Nazionale del Mare.

“Gli obiettivi che hanno portato nel 2017 ad istituire con decreto la Giornata Nazionale del Mare – dichiara il Presidente di Assonautica Italiana Giovanni Acampora – sono gli stessi che ogni Socio della nostra organizzazione persegue e che tutta la “GENTE DI MARE” ha nel proprio DNA. Rispettare sempre più questa preziosa risorsa preservandola per conservare la biodiversità del più grande ecosistema del Pianeta, è un tema che dovrebbe essere rispettato e ricordato ogni giorno. Dobbiamo educare e sensibilizzare sempre più i giovani al rispetto e alla conoscenza del mare, e noi tutti abbiamo il dovere di proteggere il mare e salvaguardare il suo inestimabile patrimonio ambientale, sociale e culturale a beneficio proprio delle nuove generazioni”.

Nella giornata dedicata al mare, un commento per Assonautica – con cui ha collaborato – anche di Francesca Santoro, specialista di programma della Commissione Oceanografica Intergovernativa dell’Unesco (Ioc-Unesco) che coordina le attività del Decennio delle Scienze del Mare per lo Sviluppo Sostenibile (2021-2030):

“Con l’inizio del “Decennio delle Nazioni Unite Scienze del Mare per lo Sviluppo Sostenibile”, l’Italia ha la possibilità di giocare un ruolo da protagonista per proporre un nuovo modello di economia blu che si basi sulla conoscenza scientifica e che promuova nuova opportunità di lavoro.”

SHARE