Uno speciale Annullo Filatelico, in esclusiva nazionale per la Giornata Nazionale del Mare, a cura di Poste Italiane, ha dato il via alla seconda giornata del terzo Summit Nazionale sull’Economia del Mare Blue Forum “Investiamo nell’Economia del Mare”.
Nell’ambito dell’evento, in corso a Gaeta fino al 13 aprile, si celebra oggi la “Giornata Nazionale del Mare”, per questo, dopo l’inizio della cerimonia, con la Banda Musicale della Marina Militare Italiana, ha aperto i lavori del Summit il Ministro per la Protezione civile e le Politiche del mare Nello Musumeci.
➡️ “Grazie alla Camera di Commercio Frosinone Latina ed al Presidente Acampora per il coraggio e per l’impegno. Un impegno che il Governo ha voluto premiare concedendo il patrocinio a questo appuntamento sempre più centrale per il Paese. La Giornata del Mare è una preziosa occasione per parlare di questa straordinaria risorsa della natura ed è il momento della riflessione sulle azioni da intraprendere. Le cose da fare caratterizzano l’azione di Governo ma quando si parla di mare ci si rende conto di quanto sia robusto l’arretrato. C’è voluto coraggio da parte di questo Governo per accendere un riflettore sul mare. È stato fatto con lungimiranza. “
👉Il presidente Giovanni Acampora: “Riportare l’Italia ad essere una Nazione di Mare”
“Gaeta è una città da sempre legata al mare, dove la cultura marinara è di casa. Una città che da lungo tempo educa gente di mare e celebrare la Giornata del Mare qui significa consolidare ulteriormente questo legame indissolubile. Lasciatemi ringraziare il Ministro Nello Musumeci, oggi qui con noi, per il grande lavoro che sta facendo per riportare l’Italia ad essere una Nazione di Mare. Ha saputo mettere insieme tutti i soggetti e tutti gli attori pubblici e privati che contribuiscono all’economia del mare del nostro Paese e lo ringrazio per aver sempre riconosciuto l’importante ruolo del Sistema camerale. – Ha detto Giovanni Acampora – Presidente Assonautica Italiana, Si.Camera e Camera di Commercio Frosinone Latina – ideatore e protagonista di queste giornate di confronto importanti per il Paese. Con l’amico Andrea Prete, Presidente di Unioncamere, portiamo avanti per il Sistema camerale iniziative e progettualità per lo sviluppo della Blue Economy con una regia costante e un contributo elevato ai più importanti tavoli istituzionali della nostra Nazione. Far conoscere ai giovani quelle che sono le risorse del mare e le attività che vengono svolte da tutte le filiere dell’Economia del Mare è fondamentale per un Paese dove circa 20 milioni di abitanti, pari al 34% della popolazione, vivono nelle zone costiere. Insieme celebriamo il mare, la sua bellezza, il suo valore e le sue potenzialità. La consapevolezza marittima italiana avrà un futuro solo se partirà dall’istruzione e dalla formazione; solo in questo modo le nuove generazioni ne saranno il motore. Il Piano del Mare ha indicato le direzioni da percorrere per una efficace ri-educazione al mare e per sensibilizzare ed orientare i giovani facendo in modo che si avvicinino più numerosi alle professioni blu. Il mare genera sviluppo, economia, lavoro ed è anche centrale per la sicurezza del nostro Paese. Solo tutti insieme possiamo far capire quanto vale il Mare per questa Nazione. Già dalla prima giornata è emersa la necessità di costruire insieme un piano finanziario unico per l’Economia del Mare. E questa edizione del Blue Forum l’abbiamo intitolata “Investiamo nell’economia del Mare” con l’intento di avviare un confronto per proporre insieme una programmazione italiana unica di investimenti strategici per il 2025-2027 sull’Economia del mare, in coerenza con le strategie del Piano Triennale”.